Anacapri: mostre e dibattiti per il 70° anniversario della scomparsa di Axel Munthe

0
61

Fonte: www.ilmattino.it

di Mariano Della Corte

Si terrà domani a partire dalle 11.00 presso il centro Multimendiale Mario Cacace, una giornata di ricordi e commemorazioni in onore del celebre medico e scrittore svedese Axel Munthe. La Fondazione San Michele in collaborazione con il Comune di Anacapri, ha voluto organizzare una giornata in memoria dell’dottor Munthe, proprio a 70 anni dalla sua scomparsa e a 90 anni dalla pubblicazione del suo fortunatissimo libro “La storia di San Michele”.

Medico personale della regina Vittoria di Svezia, scrittore di fama internazionale, Munthe (1857-1949) realizzò Villa San Michele, oggi casa museo, visitata da più di 125 mila persone ogni anno e polo culturale dell’isola di Capri.

Una figura all’avanguardia per il suo tempo, un personaggio contraddittorio e geniale che continua a incuriosire e affascinare il mondo intero, il misterioso dottore svedese, sarà celebrato dalla cittadinanza di Anacapri, luogo che tanto amava.

Il progetto ha visto coinvolte anche le scuole locali – in particolare l’IISS Axel Munthe – impegnate nella realizzazione di un tema dedicato all’umanista. La composizione migliore sarà premiata durante la manifestazione, che verrà inaugurata con un mostra di fotografie d’epoca inedite e introdotta da sua nipote: Katriona Munthe.

Alle ore 18,00 lo scrittore Beng Jangfeltd, biografo ufficiale della famiglia, racconterà “Gli ultimi anni di Axel Munthe”, e, a seguire, un’incursione teatrale da parte di Mario Staiano e Natalina Terminiello, chiuderà la cerimonia.

Sottolinea l’assessore alla cultura, Manuela Schiano:“Axel Munthe è stato un personaggio determinante per la storia del comune di Anacapri – La sua abilità come medico, la sua immensa cultura, la sua idea di tutela ambientale, l’attenzione verso i deboli della società, la generosità nel lasciare a noi posteri un patrimonio materiale e immateriale di cultura, arte e natura, rendono necessario tramandare il suo ricordo ai cittadini di oggi, specialmente ai ragazzi delle nostre scuole. Per questo motivo ho accolto con grande entusiasmo l’idea di Kristina Kappelin di organizzare insieme una manifestazione dedicata a Munthe che coinvolgesse le scuole di Anacapri, sperando sia la prima di tante collaborazioni che intendiamo avviare, tra il comune e il Consolato svedese”.

Le fa eco la soprintendente di Villa San Michele: “Axel Munthe, ai suoi tempi, era uno degli svedesi più noti nel mondo. Uno scrittore di successo e un uomo già allora molto sensibile ai temi di grande attualità oggi. Per questa ragione vogliamo tramandare il suo pensiero e commemorarlo insieme alla cittadina di Anacapri e all’intera isola di Capri che tanto amava”.