A Napoli è nato il piccolo Ciro Dries: il papà, ristoratore del Verginello di Capri, è grande amico di Mertens.

0
1164

Fonte: www.ilmattino.it

di Anna Maria Boniello

«Sono arrivato, mi chiamo Ciro Dries e tifo Napoli». È scritto sul fiocco posto sulla porta della stanza dell’ospedale Villa Cinzia di Napoli dove stamattina è nato il figlio di Nino Florio, accanito tifoso del Napoli, ristoratore e amico personale dell’attaccante del Napoli, Dries Mertens, che frequenta il suo storico ristorante “Il Verginiello” a due passi dalla Piazzetta durante le vacanze che si concede sull’isola con la fidanzata Kat Kerkhofs.

L’attaccante belga quindi eguaglia nuovamente Diego Armando Maradona. Dopo averlo raggiunto e superato nella classifica dei marcatori di tutti i tempi del Napoli con la doppietta siglata mercoledì sera contro il Salisburgo in Champions League, Mertens questa notte ha visto nascere il primo bambino italiano a cui è stato dato il suo nome, sia nella versione belga che in quella napoletana, come recita il fiocco postato da Nino e dalla neo mamma Verdiana Federico su Facebook. Un rito che fra i tifosi azzurri è stato concesso solo ai grandi. All’epoca c’è chi addirittura chiamò il figlio Savoldi, poi arrivò Maradona e fioccarono i Diego Armando. Adesso tocca al nuovo mito, “Ciro” Dries, un segno forse per Mertens che lontano da Napoli non può restare.