Capri e in Campania turismo al top ma è anche il caos mobilità

0
288

Fonte: Roma

di Fradile

È ancora estate in Campania, con tanti ospiti e viaggiatori che approfittando delle buone previsioni meteo non disdegnano di raggiungere le spiagge della Costiera Amalfitana, Penisola Sorrentina, Cilento e area flegrea oltre alle isole, approfittando dei solarium naturali delle nostre spiagge e per un tuffo lungo il nostro mare. Ne dà notizia l’ Otei, l’ osservatorio extralberghiero dell’ Abbac l’ associazione che in Campania rappresenta il settore extralberghiero. Alcuni gestori di strutture ricettive aderenti all’ associazione hanno inviato foto e video di queste ore dai territori, che testimoniano il buon trend di questi ultimi fine settimana e non mancano sorprese. Si registrano numeri interessanti per presenze turistiche anche a Napoli, dove sono davvero tanti i turisti che scelgono il capoluogo campano in questi weekend.

FLUSSI IN LINEA CON IL LOW COST. Il boom di presenze si deve anche alle nuove rotte aeree con voli low cost che stanno riportando in città nuovamente gli americani e importanti presenze straniere. Mentre si alimentano ulteriori aspettative per i voli da e per Dubai e i percorsi rapidi dell’ alta velocità. Il collegamento a Napoli anche con bus a tariffe agevolate, sta portando nuovi ed interessanti flussi in linea con quel turismo low cost della cit tà. E si prospettano rosee previsioni per le prenotazioni di Tutti i Santi. Nel capoluogo campano le prenotazioni si aggirano almeno al 65% dai maggiori portali internazionali di prenotazione. Bed e breakfast, affittacamere ma anche tanti appartamenti e soluzioni indipendenti anche in quartieri non proprio turistici.

Ma va ancora meglio in Costiera Amalfitana, Positano ed Amalfi in testa e Penisola Sorrentina con l’ intramontabile Capri e le isole di Ischia e Procida. Tantissimi i viaggiatori che si sono riversati sulle spiagge di Amalfi, Positano, Atrani, Maiori e Minori e nella vicina Vietri sul Mare.

DISAGI PER LA MOBILITÀ. Continuano invece i disagi alla mobilità. È ancora divisa a metà la Costiera Amalfitana, la caduta di alcuni massi sta bloccando il traffico. Difficile raggiungere con comodità nel fine settimana la Penisola Sorrentina che risente della circolazione a singhiozzo dei treni della Circumvesuviana e dell’ intenso traffico sulla statale già da Castellammare di Stabia.

«Pur con previsioni importanti per il Ponte e le festività natalizie, permangono tuttavia problematiche serie per i trasporti e la mobilità che riguardano gran parte del territorio regionale dichiara il presidente Abbac Agostino Ingenito – Abbiamo chiesto alla Regione un tavolo permanente sulla mobilità e trasporti in Penisola Sorrentina e sui territori a destinazione turistica. Conosciamo le difficoltà ma occorre uno sforzo ulteriore che allinei il nostro territorio ad altre realtà europee con meno siti culturali e naturalistici di pregio ma con un livello alto di trasporti e infrastrutture – sottolinea il numero uno dell’ Abbac – Un gap che ci penalizza e rischia di alimentare quella concorrenza con altri territori con cali, già in parte registrati quest’ estate, con il ritorno delle mete del Nord Africa e il successo di Albania, Croazia, Montenegro e Grecia». Per questo «occorre un piano strategico turistico che punti ad un racconto con tutti i settori che riguardano l’ economia turistica che sta garantendo reddito a migliaia di famiglie».