A Luciano Garofano il premio Capri San Michele 2019

0
366

da redazione

Il Premio Capri San Michele 2019 per la sezione Turismo è stato assegnato
in questa edizione a Luciano Garofano. Giornalista pubblicista dal 1992,
che nell’arco della sua attività giornalistica è stato direttore del
settimanale “Capri Oggi” ed è stato corrispondente di diverse testate
regionali e nazionali. Dal 2006 è Addetto Stampa presso la Città di Capri.
Nel 2007 ha pubblicato, per le Edizioni La Conchiglia, il libro “Spadaro, il
mito meglio riuscito di Capri (dopo Tiberio)”. Nel 2018 ha pubblicato, per
l’Editoriale Scientifica, il libro “Capri in Etichetta”. Nell’agosto 2019 è
uscito il suo ultimo libro, edito dalla Promediacom, “Un’Altra Capri – Storie
Vere, Miti e Intrighi Isolani”. Nell’apprendere della designazione Luciano
Garofano ha espresso tutta la sua soddisfazione e con parole sentite ha
dichiarato: “credo di essere il primo caprese a vincere un Premio Sezione
dal 1984 , anno di nascita del Premio Capri San Michele. Ho provato una
grande emozione nel ricevere la comunicazione che il mio libro “Capri in
Etichetta” è tra le opere vincitrici del prestigioso Premio Capri San Michele
2019, nella Sezione Turismo. Un riconoscimento, inaspettato, che
rappresenta per me, oltre ad un onore come isolano, uno stimolo ad
andare avanti sulla strada dell’approfondimento della Storia di Capri, della
sua divulgazione e della sua condivisione, soprattutto tra i giovani. “Capri
in Etichetta” vuole essere un omaggio ai tanti capresi che, grazie alla loro
laboriosità e imprenditorialità, dagli inizi dell’Ottocento ad oggi,
dall’impianto delle prime locande a gestione familiare ai grandi alberghi di
lusso, hanno contribuito a fare di Capri una stazione turistica
all’avanguardia e universalmente riconosciuta come meta dell’Anima.
Senza dimenticare i portieri d’albergo, i maître, i cuochi e i camerieri, le
governanti e i facchini, i cocchieri e i barcaioli, le guide e i conduttori, che,
​con il loro lavoro di addetti al ricevimento ed al soggiorno dei forestieri,
discreto e garbato, segnarono la nascita del Mito dell’ospitalità tipica
caprese. Voglio ringraziare la Giuria, presieduta da Lorenzo Ornaghi,
Raffaele Vacca, senza dimenticare l’Editoriale Scientifica e i miei lettori. Un
particolare ringraziamento al Presidente di Federalberghi Isola di Capri,
Sergio Gargiulo, primo nell’aver creduto al progetto di “Capri in Etichetta”,
al mio amico Ferdinando D’Esposito che mi ha offerto utili suggerimenti
per la stesura finale e alla mia gatta Perla, non per ultima, un po’
intellettuale è un po’ naif, insostituibile segretaria di redazione”.