Aperti tutto l’anno, a Capri bonus premio per i negozianti

0
51

Fonte: Metropolis

di Marco Milano

Allungare la stagione turistica a Capri con un contributo agli esercizi pubblici e le attività commerciali. Il “governo” caprese ha appena approvato un provvedimento per garantire “l’apertura di Capri” anche nei mesi di bassa stagione. L’iniziativa verrà portata avanti incentivando le attività commerciali e turistiche a tenere aperte i propri esercizi con un risparmio su imposte e tasse comunali. “Capri è luogo di interesse turistico nazionale e internazionale – è spiegato nel dispositivo approvato dalla giunta comunale guidata dal sindaco Marino Lembo – nell’ambito dei suoi fini istituzionali statutari si propone la tutela delle attività turistiche e dei servizi connessi, promuovendo ogni azione per l’incremento qualitativo dell’accoglienza turistica”. La decisione è stata presa visto che “nei periodi di bassa stagione turistica si è registrata storicamente una netta insufficienza di servizi turistici determinata dalla chiusura della maggior parte degli esercizi pubblici e delle attività commerciali tale da non soddisfare le esigenze dei turisti che raggiungono quotidianamente l’isola”. E così per scongiurare una “carenza di servizi che non è in grado di garantire un livello adeguato di immagine turistica determinando un impatto sociale fortemente negativo sulla comunità isolana”, verrà garantito il contributo economico con l’obiettivo di incentivare la prosecuzione delle attività commerciali durante i mesi di novembre e dicembre. La giunta comunale riunitasi su questo argomento l’altro giorno nel palazzo comunale che affaccia le sue finestre in piazzetta ha anche evidenziato che “per l’anno 2020 saranno valutate forme alternative e migliorative per l’allungamento della stagione turistica”. A rendere necessario un ripensamento dell’economia isolana e ad un prolungamento della stagione turistica secondo l’amministrazione comunale è anche “la nuova normativa in materia di indennità di disoccupazione, che determinando una sensibile riduzione delle tutele per i lavoratori stagionali, può costituire incentivo valido per stimolare l’allungamento della stagione turistica per l’effettivo positivo risvolto sul piano occupazionale, sociale e quindi dell’economia isolana”. Per incentivare le aperture delle attività nei mesi freddi in particolare si terrà in considerazione il pagamento della tassa dei rifiuti, concedendo un contributo, commisurato a percentuali di quanto versato per l’imposta.