Turista si ferisce sull’aliscafo, passeggeri furiosi: la Capitaneria di Capri indaga. Intervento della delegazione di Capri dell’Unione Consumatori

0
92

Fonte: Il Mattino

di Anna Maria Boniello

Incidente sulle vie del mare, sabato mattina, sulla rotta Sorrento-Capri coperta dall’ aliscafo «Apollo», partito alle 12.55.

Dell’ incidente è stato vittima un turista tedesco, cinquantaduenne, che in compagnia della moglie voleva regalarsi una giornata a Capri ma non aveva tenuto conto delle cattive condizioni del mare, con onde lunghe provenienti da ovest. L’ uomo durante il percorso ha battuto il capo contro uno stipite provocandosi una ferita lacero-contusa che ha iniziato a sanguinare. Immediatamente in suo soccorso sono intervenuti i marinai e un medico che era tra i passeggeri. Intanto tra gli altri passeggeri iniziava a serpeggiare un clima di tensione che «in diretta» diventava virale sul web. Il comandante dell’ Apollo ha immediatamente allertato la Capitaneria chiedendo sostegno medico a terra. Il comandante della Capitaneria, Antonio Ricci, ha quindi chiesto al 118 di farsi trovare in banchina.

L’ AMBULANZA Dopo l’ attracco il turista è stato portato con l’ ambulanza al Capilupi, dove la ferita è stata suturata con tre punti, mentre uomini della Capitaneria sono saliti a bordo per assumere informazioni dagli altri passeggeri e dall’ equipaggio, avviando anche un’ ispezione per verificare le cause che hanno provocato l’ incidente. Sulla traversata piuttosto tribolata alcuni passeggeri capresi hanno fatto denuncia alla delegazione isola di Capri dell’ Unione Nazionale Consumatori, raccontando di «un viaggio assurdo con mare fortemente agitato, acqua che entrava dai finestrini e passeggeri che stavano male costretti ad alzarsi per recuperare le buste nelle quali dare di stomaco».

«L’ episodio scrive sulla propria pagina Facebook l’ Unc, dopo aver chiesto informazioni sull’ accaduto alla Capitaneria di Porto caprese potrebbe fare origine a un esposto che sarà inviato all’ assessorato ai trasporti della Regione, che rilascia le concessioni ai mezzi nautici che collegano l’ isola con la terraferma»