Martedì sarà riconsegnata a Lucca opera d’arte recuperata in villa di Capri

0
143

Una testa di un consigliere, che originariamente era decoro della tomba di Arrigo VII a Pisa e ospitata successivamente nella Villa Reale di Marlia, è stata ritrovata nel corso di una serie di perquisizioni effettuate nelle ville dell’isola di Capri e, come si apprende dall’agenzia on line Impress, sarà restituita dal maggiore Giampaolo Brasili, comandante del Nucleo Carabinieri tutela patrimonio culturale di Napoli, il prossimo 8 ottobre alle 10, nel corso di una cerimonia che si svolgerà a Capannori, in provincia di Lucca, proprio nella Villa Reale di Marlia. La testa sarà consegnata al sindaco, Luca Menesini e alla Soprintendente per le province di Lucca e Massa Carrara, Angela Acordon.
L’opera realizzata da Tino di Camaino (1280-1337) fu rubata alla Villa Reale di Marlia nel settembre del 2014.
Nel corso delle perquisizioni effettuate nella villa di Capri sono stati recuperati anche 10 importanti dipinti, spariti da un’abitazione privata di Roma. Fondamentale per l’individuazione di questi beni è stata la comparazione delle loro immagini con quelle contenute nella banca dati dei beni culturali illecitamente sottratti, gestita dal Comando carabinieri tutela patrimonio culturale: è stata proprio questa comparazione a confermarne, infatti, la provenienza illecita.