Unione consumatori: “Caremar applica legge secondo propria convenienza”

0
130

fonte: www.puntostabianews.it

di Redazione Cronaca

“La Caremar applica la legge a propria convenienza, rigida con i malati e flessibile quando le conviene”. E’ l’accusa lanciata dall’Unione nazionale consumatori – Isola di Capri, commentando quanto avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri a bordo della nave Fauno della compagnia Caremar, partita da Napoli per Capri e rientrata in porto a Calata di Massa per la presenza di passeggeri diretti a Ischia. “La nave in porto – ricorda il delegato Unc per l’isola di Capri Teodorico Boniello – può rientrare solo quando sussistano gravi motivi, sia di natura tecnica e sia a garanzia dell’incolumità e della salute dei passeggeri. La Caremar, solo pochi mesi or sono, aveva assunto un comportamento immorale e illegittimo, violando i diritti costituzionali dei cittadini isolani, il diritto alla salute, vietando il trasferimento a terra ferma degli ammalati infermi in ambulanza e instaurando un braccio di ferro con i comuni dell’ isola azzurra. Oggi, diversamente, apprendiamo che discrezionalmente la legge viene applicata esclusivamente a propria convenienza. Turisti, vittime di errore, privilegiati ed ammalati no, con tanto di portelloni in faccia”. Secondo Boniello “di tal episodio, cui anche i passeggeri diretti a Ischia sono vittime, è responsabile la compagnia, il comandante della nave e i preposti all’ imbarco che, probabilmente per superficialità, hanno omesso di controllare la destinazione stampata sui titoli di viaggio e per sfuggire alle proprie responsabilità hanno dovuto mettere la cosiddetta pezza. Sempre a danno di chi a Capri ci vive”, conclude.