Di Caprio e il cappellino per non farsi riconoscere anche di notte

0
248

Fonte: Il Mattino

di Anna Maria Boniello

Leonardo DiCaprio e Camilla Morrone turisti per una notte nell’isola dell’amore. La coppia inseguita dai paparazzi, in vacanza sul Nita K II, yacht noleggiato a 250.000 dollari a settimana, fa base nella baia di Positano con piccole tappe, sempre notturne, ad Amalfi, Ravello e poi, prima di prendere il largo per la Costa Smeralda, si è finalmente concessa un salto a Capri.
Il divo odia i fotografi a cui cerca di sfuggire ad ogni costo, nascondendosi dietro la visiera del suo cappellino e circondandosi da gruppi di amici e muscolosi bodyguard, mentre la ventiduenne top model argentina non disdegna i flash e gli abiti griffati e minibikini che la riportano alle sue origini, quando divenne la modella preferita per i book di Victoria’s Secret. L’altroieri dopo aver lasciato Positano, i due non hanno resistito al richiamo dell’isola delle sirene e, dopo un tuffo a largo dei Faraglioni, Di Caprio, come fa spesso quando viene da queste parti, ha telefonato al ristorante Aurora per chiedere a Mia D’Alessio, la proprietaria del locale, un tavolo al riparo di occhi indiscreti e paparazzi.
Ed ecco organizzata la serata nel privè del ristorante: Mia ha fatto preparare dal marito, lo chef Franco Aversa, i piatti preferiti da Leonardo, che presto vedremo in «C’era una volta… a Hollywood» di Tarantino. Iniziando dalla pizza all’acqua, coperta da copyright. Bollicine e limoncello per finire e poi il gruppo, sempre sotto l’attenta scorta di Mia, a cui si è aggiunta la giovane figlia Sara, è sceso all’Anema e Core, solo pochi minuti per salutare Guido e Gianluigi Lembo ed ascoltare senza sedersi un «welcome to Capri» dalla band della taverna. Prima che sorgesse il sole il gruppetto ha attraversato la piazzetta, ormai in fase di chiusura e, anche se gli unici frequentatori erano i camerieri dei bar, Di Caprio non ha rinunciato al suo cappellino ben calato sul viso, per non farsi riconoscere, ed è arrivato sino al parcheggio dei taxi, dove ha ringraziato Mia D’Alessio per aver protetto la sua privacy. 
Rientro a bordo sul Nita K II, tuffo di buon mattino all’ombra dei Faraglioni e poi lo yacht ha tirato l’ancora per continuare la crociera, in Costa Smeralda, dove già le foto mostrano il divo Leo nascosto dal solito cappellino.