Certosa, l’ordinanza del Comune: vietati i carrelli elettrici

0
488
;

Fonte: Il Mattino

di Anna Maria Boniello

Stop ai carrellini elettrici ed altri mezzi meccanici per accedere alla Certosa di San Giacomo a Capri. Una ordinanza della polizia municipale ne ha disposto il divieto. Il provvedimento, sottoposto al parere della giunta comunale e dell’ assessore al traffico e mobilità, richiama all’ interno il regolamento che disciplina la circolazione dei carrellini elettrici all’ interno del territorio comunale. È questa la risposta del Comune di Capri allo sgarbo ricevuto dal Polo museale e sfociato nello spostamento ad Anacapri del saggio di danza inizialmente previsto nel chiostro.

LO STOP L’ accesso alla Certosa, quindi, consentito ai mezzi meccanici attraverso lo scivolo in cemento che è stato realizzato sulla gradinata, sarà vietato sia per quanto riguarda il transito che per il trasporto di attrezzi, materiali e merci lungo il viale. Il divieto comprende infatti tutti i tratti che vanno dall’ inizio dello scivolo sino all’ ingresso dell’ antico portale della Certosa di San Giacomo.

LA SCELTA Un’ ordinanza ad hoc per motivi di sicurezza. Il dispositivo prevede però alcune deroghe. Il transito è consentito alle forze di polizia, ai vigili del fuoco, ai mezzi di soccorso, della protezione civile ed ai mezzi adibiti al trasporto di nettezza urbana. Ma sono previste altre deroghe che verranno concesse solo dopo aver consegnato la documentazione alla municipale. Sono previste multe salate per chi contravverrà all’ ordinanza e chiunque ne abbia interesse potrà impugnarla al Tar.

GLI SPETTACOLI Ma non è questo l’ unico effetto della polemica con il Polo museale. Il Comune ha infatti cancellato dal suo cartellone estivo tutti gli appuntamenti che si sarebbero dovuti tenere alla Certosa ed ha pubblicato l’ elenco delle manifestazioni che si terranno in siti esclusivamente di proprietà comunale e senza il pagamento di alcun biglietto. A cominciare dal concerto di Mogol, il più prestigioso degli eventi che doveva tenersi nel chiostro con lo spettacolo «Emozioni viaggio nella musica di Lucio Battisti», che vedrà sul palcoscenico dei giardini della Flora Caprense Gianmarco Caroccia e il paroliere e compositore delle canzoni di Battisti e non solo. Nel cartellone «Estate Caprese 2019» spiccano, inoltre, i concerti di musica da camera mentre l’ artista Antonella D’ Agostino si esibirà con il concerto «La voce di Roberto De Simone Sogno in musica per Capri».

E dopo aver rinunciato alle manifestazioni in Certosa ed aver inibito il transito ai carrelli, a ospitare gli eventi oltre ai giardini della Flora Caprense saranno Villa Lysis, i belvederi dei Giardini di Augusto, Punta Cannone e Punta Tragara. Le esibizioni al chiuso si terranno al centro Ignazio Cerio e nella sala Luigi Pollio. Per una performance dedicata a Leonardo da Vinci, a cura di Massimiliano Finazzer Flory, sarà utilizzata la sala consiliare del Comuneo.

Non ci sono novità, invece, per quanto riguarda il rinnovo, fino a dicembre 2020, dell’ accordo di valorizzazione per la Certosa di San Giacomo tra Polo Museale della Campania e il Comune di Capri. Una prima bozza prevedeva un l’ ingresso a pagamento (al costo di un euro) anche per il pubblico che avrebbe partecipato agli eventi pubblici per i quali il Comune aveva previsto l’ ingresso libero. Anche su questo punto si è consumato lo strappo che ha poi indotto il Comune a vietare l’ uso dei carrelli elettrici.