Riparte il presidio sanitario sul porto di Capri

0
118

Fonte: Roma

Riparte da domani e continuerà fino al prossimo 30 settembre il servizio di presidio sanitario nel porto di Marina Grande. Dalle ore 9 alle ore 19 un’ ambulanza con a bordo un autista soccorritore ed un infermiere professionale assicureranno assistenza ai tanti turisti ed operatori commerciali che in questo periodo affollano il principale approdo dell’ Isola azzurra.

Ad aggiudicarsi la gara bandita dalla Città di Capri è stato il gruppo napoletano Bourelly. La procedura comunale prevede il servizio di presidio sanitario per due stagioni estive, 2019 e 2020.

Per quanto riguarda quest’ anno, la postazione fissa partirà da domani, 6 luglio, e resterà attiva sino a fine settembre, per la prossima stagione durerà, invece, dal 1 giugno al 30 settembre 2020.

L’ efficacia del servizio è molto apprezzata dalla popolazione sia residente che stagionale di Capri, specie nella misura in cui lo stesso opera in supporto al 118, oberato per l’ afflusso di visitatori che, specie nel periodo agostano, si riversano in massa sul principale porto caprese per godere delle bellezze dell’ isola più famosa al mondo.

I numeri, del resto, parlano chiaro. Nel 2018, dal 15 luglio al 15 settembre scorso, sono stati effettuati dal presidio ben 259 interventi (picchi dal venerdì alla domenica), così suddivisi: 32% per lipotimia (sensazione di svenimento in cui il paziente avverte l’ incombenza della perdita di coscienza), 24% per chinetosi (un disturbo neurologico molto diffuso tra i viaggiatori), 13% per crisi di panico, 10% per ferite lacerocontuse, 4% per lesioni ossee. Nel 17 per cento dei casi, invece, il presidio ha svolto interventi a supporto del 118, specie nel soccorso di utenti classificati codice giallo o rosso, effettuando le cure in tempi ridottissimi stante anche la collocazione strategica del presidio, ossia presso Marina Grande.

“La presenza di un’ ambulanza sull’ isola in aggiunta a quella del servizio di emergenza della Asl Napoli 1 Centro favorisce, di fatto, uno svolgimento più ordinato e fluido delle procedure di soccorso previste a Capri, non soltanto per i tanti turisti che affollano in questo periodo una delle mete più ambite la mondo, ma anche per gli interventi in emergenza destinati all’ intera collettività, dalla popolazione locale e agli operatori commerciali”, spiega Guido Bourelly, amministratore unico di BHS, responsabile del servizio nuovamente attivo da domani.