Off limits lo scivolo per disabili a Marina Grande

0
60

Fonte: Metropolis

di Marco Milano

Scivolo disabili per la spiaggia di Capri off limits. A Marina Grande è stato interdetto sii pubblico l’accesso alla rampa che conduceva in mare i diversamente abili, gli anziani e le persone con difficoltà motorie. A prendere tale decisione è stata la polizia municipale. A chiedere l’intervento sono stati gli stessi bagnanti e i frequentatori della spiaggia di Marina Grande. I vigili urbani sono quindi intervenuti ponendo la segnaletica di interdizione allo scivolo. Da ieri è dunque chiusa per motivi di sicurezza la rampa il cui utilizzo consente la discesa a mare dei diversamente abili e delle persone con difficoltà motorie, a Marina Grande. Sull’argomento è intervenuto Caprivera il gruppo di opposizione consiliare al comune di Capri guidato dall’ex vicesindaco Roberto Bozzaotre. «E’ inutilizzabile la rampa di discesa in acqua per i disabili che frequentano la spiaggia – attaccano dal gruppo di opposizione che schiera in consiglio insieme a Bozzaotre. Costantino Federico, Melania Esposito. Paolo Falco – Lo scivolo, già privo di un modulo e temporaneamente sostituito in modo precario, e oggi completamente fuori uso. Si auspica un pronto intervento dell’amministrazione per la riparazione della rampa e la sostituzione del pezzo mancante consentendo alle persone meno fortunate una piena fruizione della spiaggia». Nei giorni scorsi sempre il gruppo di minoranza era intervenuto sulla spiaggia di Marina Grande invocando maggiori controlli, il barcavelox ovvero un dispositivo per frenare le corse pazze in mare, installazione di telecamere, cartellonistica in più lingue per evidenziare i casi di pericolo, a tutela della sicurezza di tutti coloro che si recano in spiaggia e postazioni di baywatch. Bagnini che possano garantire un presidio permanente per salvataggi e assistenza in caso di incidenti tenendo in considerazione che ci si trova davanti alla spiaggia più frequentata dalle famiglie e quindi di bambini che sono di gran lunga la categoria più a rischio nei mesi estivi e quando Capri registra maggiore flusso di turisti ed amanti della tintarella in spiaggia.  Marco Milano