È un anziano la prima vittima del mare. Ventunenne rischia di annegare, salvato.

0
562
;

Fonte: Il Mattino – Primo Piano Napoli

di Francesca Mari e
Ciriaco M. Viggiano

A TORRE DEL GRECO IL DRAMMA: 82ENNE CADE DAGLI SCOGLI PER UN MALORE. SUPERLAVORO DELLA GUARDIA COSTIERA

I SOCCORSI

Choc a Torre del Greco, dove un uomo di 82 anni è morto annegato dopo essere caduto dagli scogli. È successo tra lido Miramare e Lido la Perla: Raffaele Palomba è stato portato a riva da un bagnino quando ormai, però, era troppo tardi. Sul posto i carabinieri, i vigili, gli uomini della Guardia Costiera e gli operatori del 118 che hanno provato invano a rianimarlo. Secondo gli inquirenti l’ anziano, visto poco prima sugli scogli da alcuni bagnanti, potrebbe avere avuto un malore a causa del forte caldo che lo avrebbe fatto cadere in acqua.

Le operazioni di intervento si sono protratte fino alle 19.30, mentre molti bagnanti, tra lo sgomento e la curiosità, si sono trattenuti fino a sera sulla spiaggia. È andata bene invece a un ventunenne americano, che stava tentando di disincagliare l’ ancora, quando è andato in debito di ossigeno rischiando di annegare. Il 21enne americano aveva affittato un gommone insieme alla 26enne con la quale è in vacanza a Capri. La coppia è stata soccorsa da un diportista, che in quello stesso momento attraversava quel tratto di mare, e poi trasbordata su una motovedetta della Guardia costiera.

Ancora in forte stato confusionale e in debito di ossigeno, il ragazzo è stato affidato al personale del 118 ma non si trova in pericolo di vita e le sue condizioni non destano preoccupazioni. Gravi invece le condizioni di un diciassettenne di Anacapri soccorso in mare venerdì e trasferito, dopo essere stato stabilizzato al Capilupi, al Policlinico napoletano.

L’ INTERVENTO

A Punta Campanella, nel territorio di Massa Lubrense, una 70enne inglese è stata colta da una sincope. Con l’ aiuto degli operatori di una società di diving e del personale del 118, la donna è stata prelevata da un gommone visto che la zona in cui si trovava era inaccessibile a causa del basso fondale. In un secondo momento è stata trasbordata su una motovedetta della Guardia costiera di Capri a bordo della quale è stata accompagnata nel porto di Sorrento. Qui è stata affidata alle cure dei medici. Paura anche per quattro persone a bordo di una barca in avaria tra il capo di Massa e lo scoglio del Vervece. Anche in questo caso è stato necessario l’ intervento della Guardia costiera di Capri, diretta dal tenente di vascello Antonio Ricci, che hanno affiancato e assistito l’ imbarcazione in avaria mentre un altro natante la rimorchiava fino al porto di Castellammare.