Capri: la nuova giunta, torna Ciro Lembo come vicesindaco

0
353

Fonte: Il Mattino Area Sud

di Anna Maria Boniello

L’INSEDIAMENTO
Fumata bianca in piazzetta per l’arrivo del nuovo governo di Capri. Ieri mattina si è insediato nel palazzo municipale il nuovo consiglio comunale. A indossare la fascia di primo cittadino, a capo della lista dei “Capresi Uniti”, uno storico personaggio della vita politica caprese, Marino Lembo già sindaco per un anno negli anni Novanta e vicesindaco dal 2004 al 2014, ma sulla scena politica caprese dagli inizi degli anni Ottanta. Poi la svolta con l’arrivo della “Primavera” che vinse per novanta voti di scarto e Lembo passò la mano all’ingegnere Gianni De Martino che ha guidato per cinque anni il comune di Capri.

LE CARICHE
In consiglio comunale torna, dopo cinque anni, anche se dai banchi dell’opposizione la figura di Costantino Federico, primo cittadino in diverse consiliature ininterrottamente dal 1990 al 2004. E tra i grandi ritorni c’è anche quello di Ciro Lembo, sindaco dal 2004 al 2014, che ieri si è visto assegnare da Marino Lembo la carica di vicesindaco con deleghe ai
lavori pubblici, demanio marittimo, igiene urbana, fonti energetiche e sport. Presidente del consiglio comunale è stata nominata Ludovica Di Meglio con delega al turismo e contenzioso. A Paola Mazzina il ruolo di assessore con delega ai collegamenti marittimi, beni culturali e monumentali mentre la pubblica istruzione è stata assegnata all’altro assessore donna Anna De Simone. Per Salvatore Ciuccio l’assessorato al bilancio, politiche sociali, infanzia e pari opportunità, parchi e verde attrezzato. Incarichi anche ai consiglieri: Enrico Romano si occuperà di urbanistica e programmazione territoriale, Bruno D’Orazi sanità, ospedale e igiene, Giangiuliano Tortoriello commercio, artigianato, viabilità e corso pubblico.

LA SFIDA
Lungo e dettagliato il discorso del sindaco al momento del suo insediamento. «Abbiamo un compito arduo davanti a noi – ha detto Marino Lembo – abbiamo problemi come quello del nostro diritto alla Salute che non ci viene riconosciuto; quello dei collegamenti marittimi e dei giovani che sempre più sono costretti a lasciare la nostra bella Capri. Abbiamo bisogno di unità, di ragionare in un modo diverso». Il discorso di insediamento è stata occasione per ribadire la collaborazione con l’altro comune isolano, Anacapri, dopo le polemiche a distanza durante la campagna elettorale. «Abbiamo necessità di collaborazione piena». Infine i ringraziamenti ai due sindaci isolani uscenti, quello di Anacapri Franco Cerrotta e quello di Capri Gianni De Martino: «Pur avendo una diversa, spesso opposta visione dalla nostra delle soluzioni per i problemi di Capri, hanno saputo tenere il confronto politico in consiglio comunale in maniera civile e corretta».