Anacapri: Scoppa da record in 48 ore giunta e accuse a Capri

0
255

Fonte: Il Mattino Area Sud

di Anna Maria Boniello

Vicesindaco l’uscente Cerrotta, donne due assessori su quattro

Lettera al sindaco dei cugini «Ha offeso il paese, ora si scusi»

LE NOMINE Consiglio comunale record ad Anacapri. Si è tenuto a poche ore dalla proclamazione degli eletti il primo consiglio di Anacapri nella sala dell’ auditorium del cinema Paradiso. Franco Cerrotta ha passato la fascia di primo cittadino al neo eletto sindaco, il medico pediatra Alessandro Scoppa. In sala a festeggiare il nuovo sindaco e i neo eletti un gruppo di sostenitori e cittadini che hanno ascoltato le parole del primo cittadino, a fianco del quale era seduto il sindaco uscente Cerrotta che ha raccolto un record di consensi: 1449 voti, il cinquanta per cento delle preferenze raccolte dall’ intera lista.

LA POLEMICA In apertura del consiglio Scoppa ha tenuto fede alla promessa fatta a Cerrotta alla vigilia della proclamazione, cioè chiedere ufficialmente al neo eletto sindaco di Capri Marino Lembo a nome di tutta la popolazione anacaprese di rivolgere le «scuse immediate pubbliche per gli attacchi mossi contro la lista e la popolazione da parte di alcuni rappresentanti della lista da lui capeggiata dei Capresi Uniti». Le accuse a cui si riferiva Scoppa riguardavano in particolare quelle di un candidato che durante un comizio aveva accostato Anacapri a San Luca, il comune in Aspromonte «dove non si vota più perché non hanno presentato nessuna lista e il cartello è stato mitragliato a colpi di pistola». Parole, come altre pronunciate durante il comizio, ritenute offensive da parte dell’ altro comune isolano. Ieri mattina la lettera è stata inviata al protocollo del municipio di Capri.

LE DELEGHE Dopo lo scottante argomento il sindaco Scoppa ha assegnato le deleghe e nominato i quattro assessori: a Franco Cerrotta il ruolo di vicesindaco con delega a bilancio, finanze, tributi, economato, lavori pubblici, personale, a Luigi Mazzarella l’ assessorato ai servizi cimiteriali, igiene ambientale, organismi partecipati dal Comune. A Virginia Amabile le deleghe rispettivamente ad attività produttive, artigianato, suoli pubblici, affari legali, tutela delle tradizioni, eventi folkloristici, a Manuela Schiano turismo e cultura, Politiche Educative e Politiche Sociali. Ieri mattina la campagna elettorale è continuata in rete con Ciro Lembo, eletto consigliere con Marino Lembo sindaco, che ha precisato la sua posizione sulle polemiche: accuse e ingerenze in campagna elettorale sarebbero partite proprio da Anacapri, con indicazioni di voto e offese ai cittadini di Marina Grande. Nel suo intervento in rete Ciro Lembo ha anche ricordato di essere stato il primo sindaco di Capri ad aver avviato rapporti istituzionali con il comune di Anacapri. «Le scuse più sincere le porgo solo al popolo anacaprese non chiedo e non posso chiedere scusa al sindaco uscente che ha provocato le mie necessarie reazioni, per frasi inopportune dette in un contesto particolare, lontane dalla realtà e dal mio modo di agire e di pensare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA.