Il Comune condannato ad agire contro se stesso: giù il box in Piazzetta

0
141

Il comune di Capri dovrà agire contro se stesso ordinando la demolizione del box abusivo installato sotto la piazzetta.
È stato infatti affisso all’ albo pretorio del municipio il provvedimento di rimozione della struttura in alluminio installata durante l’ estate dalla «Capri Servizi», la società comunale che sul territorio si occupa della pulizia delle strade e della raccolta di rifiuti. Il piccolo manufatto era stato oggetto di controlli da parte dei carabinieri di Capri che a seguito di segnalazioni della cittadinanza si erano recati nei pressi dell’ antica porta di accesso al salotto del mondo constatando la presenza di «un box in alluminio di colore bianco, con vari settori apribili e con porte di una lunghezza di oltre dieci metri». Una struttura che secondo gli inquirenti, necessitava di una serie di autorizzazioni mai chieste né concesse. I militari della stazione di Capri denunciarono in quella sede il presidente della Capri Servizi, Costanzo Cerrotta poiché come legale rappresentante della municipalizzata si era «reso responsabile dei reati di abusivismo su uno spazio pubblico». Su questa vicenda il gruppo di opposizione Avanti Capri portò l’ argomento in consiglio comunale. Ora arriva l’ ordinanza di rimozione del box abusivo firmata dal responsabile del settore edilizia privata del comune di Capri, l’ ingegnere Salvatore Rossi. Il dispositivo oltre che al presidente della Capri Servizi Costanzo Cerrotta è stato inviato anche agli enti competenti, Procura, Soprintendenza e polizia municipale. La demolizione dovrà avvenire entro novanta giorni, diversamente sarà lo stesso Comune a procedere d’ ufficio con la procedura di addebito alla società comunale.