Capri, ultima «moda» dei ladri: vasi con piante, antenne tv e recinzioni in ferro battuto

0
172

Mariano Della Corte – Capri. Ultima «moda» a Capri: furti in terrazza di vasi con piante. La denuncia è stata presentata ieri presso il commissariato di via Roma da un medico che all’ apertura del suo studio professionale nel centro storico ha notato che gli era stata sottratta dal cortile d’ ingresso una pianta grassa insieme con il vaso di ceramica in cui era collocata. Dato che il professionista un mese fa era già stato derubato di un vaso di fiori, nella stessa posizione, ha pensato bene questa volta di recarsi in commissariato e sporgere denuncia contro ignoti, dei ladri che probabilmente entrano in azione nelle ore notturne, quando lo studio medico è chiuso. Il medico infatti ipotizza che si possa essere trattato di più di una persona, poiché l’ ultimo vaso rubato aveva il peso e le dimensioni tali da richiedere l’ intervento di almeno una coppia di banditi. Al furto dei vasi di fiori denunziato ieri, si aggiungono però altri episodi non oggetto di denuncia ma che ugualmente sono stati portati a conoscenza dall’ opinione pubblica. Questi atti avvenuti tra Capri e Anacapri, hanno riguardato la rimozione di piccole recinzioni in ferro battuto che proteggono le aiuole lungo la strada che porta a Villa Jovis, sul Monte Tiberio a Capri, mentre ad Anacapri i furti hanno riguardato la rimozione di due antenne paraboliche sul lastrico di copertura di due abitazioni private. I proprietari per evitare che il caso si ripetesse hanno posizionato delle telecamere di sicurezza per scoprire gli autori del gesto.