Marina di Caterola barriera galleggiante contro nuove frane

0
429
barriera con boe contro frane capri
barriera con boe contro frane capri

Anna Maria Boniello – Capri. Dopo le quattro frane di domenica a Marina di Caterola e vari smottamenti, ulteriore segnale circa la fragilità del suolo, il Comune corre ai ripari e ieri mattina nello specchio d’ acqua è stata installata una barriera galleggiante anti-traffico. Il provvedimento d’ urgenza è stato adottato per arginare il pericolo nel tratto coinvolto da una serie di frane. L’ ultima, domenica pomeriggio. Ieri, dopo un sopralluogo il responsabile dei Lavori Pubblici dell’ ufficio Tecnico, il geometra Enzo Matassa, ha affidato all’ impresa del Gruppo Ormeggiatori Porto di Capri l’ intervento che prevede una spesa di quattromila euro per delimitare lo specchio d’ acqua sottostante il costone roccioso dalla quale si è staccata una piccola valanga finita in mare, vietando il traffico di barche con l’ installazione di una barriera sormontata da boe luminose.

L’ intervento del Comune è arrivato anche a seguito della segnalazione del comandante della Capitaneria di Porto di Capri, tenente di vascello Daniele Praticò, che ha sollecitato l’ avvio delle opportune misure di sicurezza. La barriera galleggiante è lunga circa trecento metri ed è stata posta a una distanza di 150 metri dalla costa che da ieri mattina delimita lo specchio d’ acqua fortemente a rischio. Nella zona che era già interdetta da un’ ordinanza della Capitaneria nel 1979 ma adesso, alla luce dei nuovi avvenimenti, oltre ai cartelli che segnalavano il pericolo di caduta massi, il sindaco Gianni De Martino e l’ assessore ai Lavori Pubblici Vincenzo Ruggiero hanno voluto adottare maggiori misure di sicurezza a tutela dell’ incolumità delle persone. Inoltre, su disposizione dei competenti uffici municipali sarà ulteriormente potenziata la segnaletica dei cartelli che in quella zona della costa di Capri evidenziano il pericolo di caduta massi.