Auto e moto scatta lo stop sulle isole.

Anna Maria Boniello Capri. Con l’ inizio della stagione estiva e alla vigilia del long weekend di Pasqua torna il divieto di sbarco e circolazione di auto e moto appartenenti a non residenti sulle isole di Capri, Ischia e Procida. Il decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti fissa a domani la data di inizio del dispositivo; per Capri avrà validità fino al 1° novembre e successivamente tornerà in vigore per le festività natalizie e di fine anno dal 20 dicembre 2017 al 7 gennaio 2018, mentre ad Ischia terminerà il 30 settembre e a Procida il 24 settembre. Il prefetto Carmela Pagano per vigilare sull’ efficacia del divieto ha predisposto controlli intensificati sul territorio di tutte le isole. Multe salate per i trasgressori, con sanzioni pecuniarie comprese fra i 413 e i 1658 euro. Nel decreto sono previste alcune deroghe che riguardano i veicoli di proprietà di non residenti purché iscritti nei registri comunali isolati per la tassa di rifiuti urbani (un solo mezzo per nucleo familiare), autoambulanze, servizi di polizia, veicoli per trasporto merci e attrezzature ospedaliere, materiale per manifestazioni turistiche culturali e sportive previa autorizzazione dei Comuni, autoveicoli che trasportano invalidi muniti dell’ apposito contrassegno, autoveicoli con targa estera o noleggiati presso aeroporti da persone residenti all’ estero. A Ischia sono previste ulteriori deroghe per autobus di lunghezza superiore ai 7.5 metri o autocaravan che dovranno sostare in apposite aree, o chi può certificare di soggiornare per almeno 15 giorni un una casa privata o albergo. Al Prefetto infine è concessa la facoltà in caso di necessità ed urgenza di concedere ulteriori autorizzazioni di una durata non superiore alle 48 ore