L’isola di Capri accoglie le reliquie di San Pio

Anna Maria Boniello – ilmattino.it

CAPRI – L’isola di Capri accoglie, per cinque giorni, le reliquie di San Pio da Pietrelcina. Le teche che custodiscono tre reliquie del frate delle stimmate sono giunte oggi pomeriggio a Capri, direttamente da Pietrelcina, paese natale di Padre Pio, accompagnate da frate Marciano Guarino e da rev. Paolo Cecere. Ad accoglierle a Capri i volontari dell’associazione Croce Azzurra di Padre Pio, il parroco di Capri don Carmine Del Gaudio, il sindaco Gianni De Martino e le massime autorità civili e militari dell’isola.

Alle 16.30 in punto, portate a bordo dell’ambulanza della Croce Azzurra di Padre Pio, le reliquie sono giunte in località Due Golfi: da qui, dopo l’accoglienza e il saluto della comunità, è iniziata la processione fino all’ex cattedrale di Santo Stefano, seguita dal santo rosario e dalla santa messa.

Le reliquie resteranno custodite proprio nella chiesa di Santo Stefano: qui lunedì è previsto al mattino un incontro con le mamme e al pomeriggio la catechesi con tutte le associazioni di volontariato dell’isola. Martedì invece le reliquie visiteranno la casa di riposo e l’ospedale di Capri. Per mercoledì è prevista la visita delle scuole, la visita ad Anacapri e l’incontro con l’associazione Croce Azzurra. La partenza, in forma privata, avrà luogo giovedì.È la seconda volta che le reliquie di Padre Pio giungono a Capri: la precedente risale al maggio del 2012. Anche in quella occasione ci fu una sentita accoglienza da parte della comunità, con processione, momenti di preghiera, catechesi, incontri e visite.