Truffa a Capri: addebiti senza avere la carta di credito. Vittima una 42enne

(Fonte ANSA)CAPRI (NAPOLI) –
Una donna di Capri viene truffata mediante l'attivazione di una carta di credito che era in giacenza alle Poste e che non le è mai stata consegnata. La vittima, una 42enne, si è presentata ieri nella sede del commissariato di Capri per sporgere denuncia contro ignoti per una serie di acquisti effettuati a suo nome fuori dall'isola. La donna ha raccontato al vicequestore aggiunto Maria Edvige Strina, dirigente del locale commissariato, che dopo aver ricevuto un avviso di giacenza per il ritiro di una raccomandata assicurata contenente la sua nuova carta di pagamento si era recata nell'ufficio postale di via Roma a Capri ma stranamente l'addetto alla consegna le aveva comunicato che negli uffici non c'era traccia della missiva e che bisognava attendere il rientro dei postini. La signora è tornata più volte nei giorni successivi negli uffici delle Poste ma non è mai riuscita ad entrare in possesso della sua carta di credito ricevendo solamente la comunicazione che il plico era stato smarrito.
Insospettita la 42enne a quel punto ha chiesto ai servizi interbancari l'estratto conto della sua carta di credito, avendo un'amara sorpresa: le erano stati addebiti svariate centinaia di euro per acquisti effettuati in esercizi commerciali di Torre del Greco dove la titolare non si era mai recata. E' scattata, quindi, la denuncia per truffa a carico di ignoti. Gli agenti del commissariato di Capri, ieri pomeriggio, dopo aver avviato le indagini e ispezionato gli uffici postali, hanno rinvenuto il plico contenente la carta di credito che è riapparso negli scaffali dell'ufficio delle Poste di Capri. Gli accertamenti della polizia mirano a risalire agli autori della truffa e all'identità di chi ha sottratto dall'ufficio postale la carta di pagamento poi rinvenuta senza che fosse mai stata consegnata alla titolare. Le indagini da Capri si sposteranno a terraferma.