Emergenza Ospedale Capilupi, contributo del Porto Turistico. Accolta richiesta Sindaco per acquisto carburante.

(fonte : ANSA) CAPRI (NAPOLI), 22 DIC – Dopo le proteste dei pazienti per i disagi dovuti al freddo all'interno dell'ospedale ''Capilupi'' di Capri, intervengono Comune e Porto Turistico. Il sindaco di Capri Ciro Lembo, che ieri aveva fatto arrivare nella struttura ospedaliera duemila litri di carburante per consentire il parziale ripristino sia dell'acqua calda sia degli impianti di riscaldamento a gasolio, stamattina ha inviato una nota al presidente della societa' Porto Turistico di Capri, avv. Emilio Ruotolo, chiedendo un contributo economico per l'acquisto di un'ulteriore partita di carburante da destinare al Capilupi. La richiesta dal sindaco e' stata accolta dal presidente del Porto Turistico: grazie all'intervento dei due enti che si faranno carico del problema i pazienti che si vedranno costretti a ricorrere al ricovero ospedaliero nel corso delle festivita' natalizie non dovranno subire ulteriori disagi dovuti al freddo e alla mancanza d'acqua calda. L'emergenza aveva costretto fino alla giornata di ieri numerosi ricoverati al Capilupi a ricorrere alle stufe elettriche. Il sistema di riscaldamento attraverso le caldaie era bloccato per mancanza di fondi da parte dell'Asl Napoli 1. Per la riparazione del guasto all'impianto generale di climatizzazione, che eroga aria calda e aria fredda, bisognera' invece attendere: il 28 dicembre e' fissata l'apertura delle buste contenenti le offerte delle imprese che hanno partecipato alla gara per la manutenzione tecnica della struttura.(ANSA)