Il Ministero dell’Ambiente finanzia il progetto del Comune di Capri per un milione di euro

– Da Ilmattino.it -. Il Ministero dell’Ambiente ha ammesso a finanziamento, per un milione di euro, il progetto che il Comune di Capri presentò per interventi di efficienza energetica, mobilità sostenibile e tutela ambientale nelle isole minori. Il progetto è stato collocato secondo in graduatoria tra le ventidue proposte avanzate anche da altri comuni isolani. Particolare soddisfazione del Sindaco e dell’Amministrazione che hanno sempre creduto nella riuscita dell’iniziativa.

“Siamo particolarmente soddisfatti della comunicazione del Ministero – dichiara il Sindaco, Gianni De Martino – perché ci sarà consentito di continuare in quell’attività di riqualificazione ambientale ritenuta fondamentale per l’ulteriore valorizzazione del nostro territorio. Il progetto prevede principalmente interventi di efficientamento energetico della Scuola I. Nievo con integrazione dell’impianto fotovoltaico che renderà possibile trasformare l’istituto in un complesso quasi completamente indipendente dalla rete elettrica comunale grazie alla messa in opera di sistemi di isolamento termico, illuminazione e climatizzazione ad altissimo risparmio energetico. Ma sono previsti anche altri interventi sul territorio per la realizzazione di una rete di telerilevamento di rischio incendi boschivi nella zona collinare ad est dell’Isola e per la creazione di due punti di ricarica per biciclette a pedalata assistita in località Marina Grande e Piazzale Europa ed ancora un punto di ricarica veicoli a trazione elettrica in località San Costanzo. Un ringraziamento per il brillante risultato ottenuto va all’Ing. Michele Guglielmi, progettista delle opere, ed al Settore LL.PP. del Comune per l’impegno profuso nell’iniziativa che ci ha consentito di risultare al vertice della graduatoria delle proposte esaminate dal Ministero. Ora bisogna passare alla fase operativa secondo le disposizioni che lo stesso Ministero ha stabilito per la realizzazione delle opere. Un altro obiettivo raggiunto, quindi, soprattutto per il futuro del nostro territorio che permetterà a Capri di essere all’avanguardia anche sotto il profilo ambientale”.