Lotta ai pusher, un altro arresto. In casa «erba» pronta da vendere

Anna Maria Boniello – Ancora un arresto a Capri per droga. Continua anche a fine estate l’ attività di controllo del territorio da parte degli agenti del commissariato di polizia di Capri che quest’ anno per combattere un fenomeno che sta diventando sempre più dilagante, hanno dovuto ricorrere anche ai cani. Ieri ancora un arresto da parte degli agenti della polizia di Stato, che hanno fermato S. D.F., 55enne napoletano residente a Capri per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti.
I poliziotti, impegnati nel controllo del territorio, questa mattina, hanno eseguito una perquisizione presso l’ abitazione dell’ uomo sul quale pendevano già precedenti per reati specifici. Gli agenti in una stanza hanno rinvenuto una busta di cellophane contenente marijuana per un peso di poco inferiore ai 50 grammi. Nel corso della perquisizione gli agenti hanno trovato poi all’ interno di un barattolo ben nascosto altri due grammi di marjuana e degli spinelli già confezionati e pronti per essere venduti ai tossicodipendenti locali. L’ uomo in stato di fermo è stato trasferito negli uffici del commissariato di via Roma.
Il magistrato ha disposto la custodia presso le camere di sicurezza della questura di Napoli, dove il 55enne è stato trasferito per essere giudicato stamattina con rito direttissimo con l’ accusa di detenzione di droga ai fini di spaccio. Il caso va ad aggiungersi alle altre operazioni antidroga sull’ isola e che hanno visto quest’ estate in campo polizia, carabinieri, guardia di finanza con controlli anche nelle ore notturne nelle strade principale della movida, nelle viuzze attorno la piazzetta e nella zona di Marina grande, in particolare nelle aree portuali dove anche in piena notte sbarcano da piccole imbarcazioni i pusher provenienti dalla terraferma.