Spaccio di hashish e marijuana in due mesi arrestato due volte

Anna Maria Boniello. Capri. Nel giro di poco più di due mesi è stato arrestato due volte, sempre per lo stesso reato. Protagonista della vicenda un 18enne residente sull’isola di Capri, finito in manette in entrambe le occasioni per spaccio di sostanze stupefacenti. Nel primo caso G.G. era stato arrestato il 23 aprile, ad Anacapri, dai carabinieri della locale stazione mentre cedeva alcune dosi di marijuana a un coetaneo. Era stato portato in carcere, poi dopo l’udienza di convalida il giudice aveva confermato l’arresto rimettendo in libertà il giovane in attesa del processo. Nemmeno il tempo di far rientro sull’isola e G.G. ha ripreso l’attività di spaccio. I militari della locale stazione hanno continuato a tenerlo d’occhio osservandone i movimenti. L’altra sera lo hanno sorpreso mentre, in via Giuseppe Orlandi, cedeva 22 grammi di hashish a un altro ragazzo. I carabinieri sono prontamente intervenuti bloccando entrambi. L’acquirente è stato identificato e segnalato alla Prefettura come assuntore, mentre il giovane pusher recidivo è stato nuovamente arrestato. Portato al Tribunale di Napoli ieri mattina per il processo con rito direttissimo, G.G. è stato condannato a 1 anno e 4 mesi dal giudice che gli ha imposto l’obbligo di dimora sull’isola di Capri e l’obbligo di presentazione due volte al giorno presso la stazione dei carabinieri di Anacapri, oltre al pagamento di una multa di 3mila euro. La sostanza stupefacente rinvenuta nel corso dell’operazione è stata sottoposta a sequestro.