Falsa Onlus per raccogliere fondi: due fermati al porto di Capri dalla Guardia di Finanza

Anna Maria Boniello – Capri. Chiedevano soldi per una fantomatica onlus e sono stati beccati dal nucleo operativo della Guardia di Finanza della Tenenza di Capri. Nell’ ambito delle operazioni di controllo al porto coordinate dal luogotenente Pietro Varlese sono state fermate ieri mattina due persone che si aggiravano tra la folla di turisti che scendevano da traghetti ed aliscafi, raccogliendo fondi per una sedicente onlus senza le dovute autorizzazioni previste dal regolamento vigente nel comune di Capri. I militari hanno portato i due nella vicina caserma per i controlli al terminale ed è venuto fuori che a loro carico incombevano rilevanti precedenti penali. Per uno (L.G. di Nola) truffa, furto con scippo e anche reati contro la famiglia, mentre per il secondo, C.B., un napoletano residente a Giugliano che alcuni anni fa aveva lavorato sull’ isola, una serie di fogli di via da dieci comuni nelle zone turistiche tra cui Positano, Sorrento e Caserta. Dopo aver verificato i precedenti penali i militari hanno chiesto al vicequestore aggiunto Maria Edvige Strina di avviare la richiesta al Prefetto per il foglio di via. Un provvedimento nei confronti dei due fermati che li terrebbe lontani da Capri per tre anni. Nel frattempo, i finanzieri li hanno personalmente accompagnati al primo traghetto in partenza per Napoli.