Fake news e influencer, giornalismo all’Axel Munthe

Mariano Della Corte – Capri. Giovani reporter crescono. Gli alunni dell’ istituto Axel Munthe di Anacapri, nell’ ambito del progetto Scuola Viva, promosso dal dirigente scolastico Letizia Testa, stanno partecipando a un corso di giornalismo e comunicazione. Trenta ore per fornire agli allievi gli strumenti di base sul mondo dei media. Nel corso, sono già state svolte una serie di lezioni per capire come riconoscere una notizia e saperla comunicare. Ampia la discussione sulla «gerarchia» delle notizie all’ interno degli organi di stampa e comunicazione, e dell’ importanza di verificare le fonti. Fra i temi centrali, l’ attualissimo dibattito sulle fake news: quindi, del controllo, del riscontro e dell’ utilizzo dell’ informazione.
Le prime lezioni del corso sono state così incentrate sugli elementi chiave della comunicazione e del giornalismo: la notizia, le fonti dell’ informazione, l’ utilizzo dei social network, la scrittura di un articolo. Negli ultimi incontri, gli studenti sono passati a una serie di esperienze sul campo per cimentarsi con interviste e reportage. Proprio in una di queste recenti occasioni i ragazzi del Munthe, delle II e III liceo scientifico e classico e II alberghiero, hanno avuto la possibilità di intervistare la nuova soprintendente di Villa San Michele e vice console svedese ad Anacapri, Kristina Kappelin. La neo direttrice, da trent’ anni in Italia, ha parlato apertamente ai ragazzi del suo passato da cronista sportiva e d’ economia, in cui ha affrontato vari temi passando dalla cultura, alla cronaca sociale ed economica e allo sport. La neosoprintendente ha parlato dei ritmi frenetici e appassionanti legati al mondo del giornalismo e anche del cambiamento personale nella sua vita privata, dopo ilo trasferimento di quest’ anno da Roma a Capri. La direttrice della Villa, ha stimolato i ragazzi a credere nei propri sogni, ed essere determinati, ricordando che Munthe aveva sognato di costruire la sua villa, riuscendo a realizzare la dimora San Michele e che lei stessa aveva creduto di poter dirigere proprio la Villa, dopo essere stata da ragazza a Capri e che nonostante la durissima selezione, ci fosse riuscita grazie alla determinazione. Il corso continuerà con lezioni su «chi e che cosa» sia il giornalista, sulla libertà di espressione, codice di deontologia ed etica professionale.
Si parlerà inoltre di un argomento molto attuale come la scrittura giornalistica in relazione ai social, trattando la figura di blogger e dell’ influencer attraverso la scrittura su Facebook e Twitter.